Romaeuropa Festival

“Wunderkammer Soap” di Ricci Forte al Garage – Carrozzeria Maercar 2006

Itinerante, in diverse suggestive location di Roma, la nuova opera di Ricci Forte, “Wunderkammer Soap”, che tradotto significa “stanze delle meraviglie”. Stefano Ricci e Gianni Forte creano davvero delle piccole meraviglie di 25 minuti:  le storie che raccontano, dense di emozioni, forti, scandalose, dissacranti, irriverenti, in spazi non teatrali.

digitallife2

Il futuro del digitale, l'innesto tra le tecnologie più avanzate e le espressioni artistiche contemporanee, il dibattito sullo sviluppo informatico e sulle nuove modalità di comunicazione: sarà tutto questo il centro di digitalife2, una piattaforma articolata lungo un grande percorso espositivo affiancato da un ciclo di incontri sul rapporto tra arte, creatività e nuove tecnologie, e da esibizioni live. Ideazione e organizzazione dell'intero progetto digitalife2, fulcro del Festival 2011, sono a cura della Fondazione Romaeuropa - diretta da Fabrizio Grifasi e presieduta da Monique Veaute - in partnership con Telecom Italia nel quadro di una collaborazione partita nel 2008 con la Webfactory, la piattaforma con oltre 17.000 iscritti dedicata alla creatività con gli artisti più attivi del web, e di cui oggi sono premiati i vincitori della terza edizione.

big bang theatre

Il termine Big Bang si riferisce generalmente all'idea che l'universo iniziò ad espandersi a partire da una
condizione iniziale estremamente calda e densa e che questo processo di espansione è durato per un intervallo di tempo finito e continua tuttora.
Se partiamo da questa definizione, il teatro contemporaneo, in continua evoluzione e cambiamento, vive oggi un suo "Big Bang".
Ad accogliere e racchiudere le principali espressioni di questa artistica evoluzione, è il Teatro Palladium, un vero e proprio laboratorio culturale nel cuore di Roma, location più che appropriata a coinvolgere la totalità delle arti sceniche, uscendo dai confini del teatro tradizionale.

Emanuel Gat

Non capita spesso di assistere a performance come quella di Emanuel Gat, coreografo israeliano che nel 2004, con Winter Voyage, ha debuttato, insieme alla sua compagnia, nei teatri di tutta Europa. Non capita spesso di assistere ad una performance in cui due ballerini sul palco, in un'alternanza di musica e silenzio, danno vita ad uno spettacolo bello, coinvolgente ed emozionante insieme. Non capita spesso, infine, di essere presi e di immergersi in una coreografia, dall'inizio alla fine, senza avvertire il tempo che passa.

Romeo Castellucci - Societas Raffaello Sanzio: Sul concetto di volto nel filio di Dio Vol. II

In scena (e la scena è bianca e asettica come una sala d'ospedale) un padre anziano e malato e un figlio che lo accudisce: il calvario inizia quando, dopo i primi minuti di silenzio, l'anziano viene colto da un forte attacco di dissernteria. Il figlio non fa in tempo a pulirlo che ricomincia di nuovo.

romaeuropa 2010

Da un quarto di secolo Romaeuropa Festival racconta il nostro tempo e le trasformazioni del mondo contemporaneo attraverso gli sguardi degli artisti che ne hanno fatto una vetrina d’eccellenza sulla scena internazionale: per questo importante anniversario il REF ha in programma 20 prime nazionali e 3 prime mondiali per 38 appuntamenti che celebrano la meraviglia e la forza della scena. Tornano alcuni dei protagonisti delle 24 edizioni di festival, personalità che si sono imposte sulle maggiori platee internazionali, penetranti esegeti e interpreti della società come, tra gli altri, Romeo Castellucci, José Montalvo e Dominique Hervieu, Jan Fabre. Accanto a loro Romaeuropa apre le porte ai debutti di Guy Cassiers, Wajdi Mouawad, Laurie Anderson e Massimiliano Civica, che conferma l’attenzione sempre maggiore alla scena performativa italiana dove si segnalano i ritorni di Santasangre e Muta Imago.

galvan

Bailaor di origine sevillana, Galvan è ritenuto oggi uno ballerini più innovativi e carismatici nel panorama del flamenco contemporaneo.
Più di un tradizionale spettacolo di flamenco, la performance di Israel Galvan è un percorso all’interno dell’anima stessa della cultura spagnola: Israel parte dalla tradizione, mantiene un legame fortissimo con essa, la rispetta, ma allo stesso tempo ne stravolge i canoni dando vita ad un’opera quanto mai attuale e originale.

Romaeuropa 2009

Ogni anno, da settembre a dicembre, Roma si anima e ospita uno dei primi dieci festival d’arte moderna e contemporanea d’Europa: Romaeuropa. Il festival giunge oggi alla sua 24° edizione, si fa promotore di innovazione e nuove scoperte nel panorama artistico contemporaneo, e, attraverso musica, danza, teatro e cultura, privilegia il dialogo fra le culture vive, attuali, delle nazioni europee (27 le nazioni europee e non solo che appartengono alla Fondazione Romaeuropa).
L'Edizione 2009 del Festival si intitola  “Pulsazioni culturali” perché il ritmo della creatività è il segno distintivo della nostra società, perchè i fermenti artistici nascono e si sviluppano nella contemporaneità, sotto diverse forme e anche fuori dai luoghi canonici dell’arte e dello spettacolo.

notte-digitale-ikeda

Ryoji Ikeda rappresenta la massima espressione del filone minimale dell'arte audiovisiva. Collaborazioni con il musicista Carsten Nicolai ('cyclo.'), con l'artista Hiroshi Sugimoto e con l'architetto Toyo Ito sono la testimonianza della sua importanza nel panorama dell'arte contemporanea.
L'undici ottobre, nell'ambito dell'evento "Notte Digitale" di Romaeuropa Festival, Ikeda ha portato in scena datamatics [ver.2.0] la nuova versione del suo acclamato concerto audiovisuale.